Passa ai contenuti principali

2020 non ti temo!

Caro 2020 posso solo esordire dicendoti che sei bisestile ma non ti temo!


L'anno e' iniziato sotto i migliori auspici, con entusiasmo mi sono catapultata in un vortice di attività ed iniziative!
Trieste e' splendida come non mai, le luci di Natale quest'anno brillano ancora, in segno di rispetto per il Natale Ortodosso che si celebra il 15 gennaio, dalla prossima settimana spente anche le ultime luminarie finalmente sentirò concluse anche queste feste, per ora camminando per la città colma di stelle penzolanti da ogni dove non riesco proprio a chiudere il capitolo e mettermi completamente l'anima in pace, il desiderio di panettone e mandorle tostate ancora non mi abbandona! 😃😜🐖⭐❤️💙💜🍬🍭🍩

Quest'anno inizia davvero con i fuochi d'artificio, mi aspetta un evento importante ma non voglio spoilerare, e poi un viaggio di cui scriverò abbondantemente. ✈🏝🌎
Vorrei trasmettere un pizzico dell'entusiasmo che sto vivendo in questo momento della mia vita.
Mi sento fortunata e forse egoista, ci sono cose che vorrei prendessero una piega differente per alcune persone a me care, ma la vita e' fatta di prove, crisi e riequilibri... e' la Natura che e' fatta cosi' ed è lei che comanda e ci riporta sulla nostra strada, anche quando non vogliamo. 🌷

Stamattina presto intorno alle 3 mi sono svegliata, improvvisamente senza un motivo preciso, ma un'idea come un tarlo si e' insinuata nella mia testa ed ho cominciato a pensarci, ad osservarla da ogni angolazione, a cercare spunti, a elaborare pensieri e poi concretamente a cercare soluzioni e poi una volta fatta una bella tazza di caffè non ho potuto che rimettermi a scrivere sul mio amato blog, ultimamente trascurato un pochino! Scrivere di ciò che si desidera realizzare a mio avviso è un primo passo verso il successo, nero su bianco i pensieri diventano idee e poi progetti da realizzare con le persone giuste.

Oggi si preannuncia una giornata campale, iniziata presto con tanta aspettativa, stay tuned, grosse novità sono in arrivo al Bed&Breakfast My Way di Trieste!!






Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sognando di scrivere

      Questa tazza è stata uno dei pochi regali che mi sono fatta durante queste feste, se vogliamo considerarle tali.  Come molte persone che amano leggere e scrivere ovviamente adoro tutte quelle bevande capaci di accompagnare queste attività. Caffè e tisane e te... le cioccolate mi piacciono ma non me le faccio mai a casa solo al bar e molto raramente possibilmente con generosa panna montata, ecco perché raramente! La scritta ovviamente mi ha conquistata ed anche il suo stile molto minimal, come piace a me.  A tal proposito devo dire che sto leggendo molto, era tra le buone intenzioni dei 2021 e siamo a 7 gennaio ed ho all'attivo già 3 libri terminati e due in lettura, non male, brava Lucy. Poi farò un post a fine mese con i libri letti per evitare di annoiarvi ogni tre giorni con recensioni che probabilmente non porterebbero grandi novità nel vostro panorama culturale... o magari si, vedremo a fine gennaio.  Scrivere! Come avete compreso dal post precedente, scrivere è una mia

Fuga dall'indifferenza capitolo 1 - 2021

 Da maggio che non scrivo, intendo qui sul mio Magnolia.  Ci sono attività delle quali in realtà non posso fare a meno, respirare, scrivere.  L'atto di trasformare il pensiero in parola mi ha sempre affascinata, ricordo la sorpresa e l'adrenalina che mi invasero quando per la prima volta la maestra delle elementari ci portò in biblioteca e ci disse che potevamo prendere dei libri da leggere, a casa, bastava scrivere nome e  data su un quadernino rosso e ripetere l'operazione al momento della restituzione. La cosa piu' interessante era che questa cosa potevamo ripeterla, all'infinito! Pensavo io, ma le elementari hanno una durata prescritta di cinque anni, poi sarebbe stato più difficile, dalle medie in poi ho avuto insegnanti tremendi, non insegnanti persone tremende intorno tra cui anche molti miei insegnanti, che definirei per correttezza impiegati dell'insegnamento. Nessuno si accorgeva del mio desiderio di leggere, mi mancava come l'ossigeno,  non avevo

Meditare e resistere

Oggi mi devo mettere a fare una marea di cose, per affrontare la giornata sto cercando un podcast adatto ed ecco affiorare dal web un articolo di Vanity Fair  che potrebbe tornarmi utile. Potrei utilizzarlo piu' tardi, ho sempre desiderato meditare e cercare di raccogliere i pensieri e le energie per la giornata, in effetti bisognerebbe farlo la mattina appena svegli, quando ancora non ci sono i rumori della città, nessun whatsup, zero notifiche, solo noi ed il flusso della nostra interioritàche che lentamente, raccoglie le emozioni, ordinatamente le allinea. Questa partenza calma, fatta al mattino, cambia enormemente la resa e la consapevolezza durante  la giornata. Bisogna che io mi decida ad acquisire questa buona abitudine. Potremmo trarre tutti vantaggio dall'essere più consapevoli del potenziale bloccato dalle nostre emozioni e dai pensieri disordinati.  In fondo le routine servono anche a questo, vorrei introdurre, da oggi anche un momento di racco